I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ultime News

Vi aspettiamo per la consegna dei vostri documenti per la dichiarazione dei redditi. Tra le spese detraibili anche quelle scolastiche. Per informazioni contattate Cedan S.r.l.s. per il tuo 730/2019

Il modello 730/2019 è la dichiarazione dei redditi che lavoratori dipendenti e pensionati dovranno presentare entro la scadenza del 23 luglio prossimo; il 7 luglio 2019 è la scadenza per l’invio del 730 tramite il sostituto d’imposta (termine che slitta a lunedì 8 essendo il 7 domenica). Imminente la prima data da tenere a mente, cioè quella di lunedì 15 aprile, quando sarà messo a disposizione in modalità di consultazione il modello 730 precompilato online.

Nel modello 730/2019, fra le novità, arriva il bonus verde e chi ha sostenuto lavori di sistemazione di giardini o terrazze, anche in condominio, avrà diritto a uno sconto del 36% fino a un massimo di 5mila euro di spesa. Poi ci saranno le detrazioni consuete, quelle sanitarie, per i lavori in casa e per le spese scolastiche

In particolare, la detrazione per le spese di istruzione permette di recuperare fino al 19% entro il limite massimo di 786 euro (150 euro per ciascun figlio). Dal prossimo anno scolastico (2019/2020) si arriverà a 800 euro. Le detrazioni scolastiche al 19% sono valide per la frequentazione di scuole di ogni ordine: scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado, sia statali che paritarie.

Per gli studenti universitari la legge di bilancio prevede detrazioni al 19%, inclusi i corsi di studi fuori dall’Italia. Anche i corsi post universitari di specializzazione e di perfezionamento di università pubbliche e private, italiane o straniere, oppure master gestiti da istituti universitari (considerati solo quelli che per durata e struttura dell’insegnamento sono assimilabili a corsi universitari o di specializzazione, corsi di specializzazione, dottorati di ricerca), sono ammessi alla detrazione delle spese d’istruzione nella percentuale del 19%.

Per quanto riguarda gli studenti universitari fuori sede, i genitori con figli che studiano fuori dalla provincia di residenza ad almeno 100 km chilometri di distanza dal comune in cui si trova l’università che si frequenta, possono portare in detrazione anche il canone di locazione (in misura del 19%, per un importo massimo di 2.633 euro). Se il Comune di residenza rientra in una delle zone montane o disagiate, il requisito della distanza si considera rispettato anche all’interno della stessa provincia e scende a 50 km.

Un’altra novità è quella del nuovo bonus per gli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento. La detrazione del 19% è finalizzata a rimborsare parte della spesa sostenuta per l’acquisto di strumenti e sussidi necessari per agevolare l’apprendimento e la comunicazione di studenti con DSA.

Per informazioni più dettagliate contatta Cedan S.r.l.s. rivolgendoti alla sede più vicina. Chiedi una consulenza personalizzata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o telefonicamente, chiamando lo 091 7098356.