I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ultime News

Il 22 Dicembre è stato approvato il testo della manovra di bilancio per il 2018: tra le modifiche più significative troviamo l’ampliamento dei beneficiari dell’Ape social e dei lavoratori precoci con l’inserimento di ulteriori professioni nella categoria lavori gravosi (operai agricoli, pescatori, marittimi e lavoratori del siderurgico) e inoltre, per la stessa categoria, è stato inserito un ulteriore lasso di tempo in cui maturare il minimo di anni richiesti per l’attività di lavoro gravoso; oltre ai 6 anni maturati almeno negli ultimi 7 di attività, è infatti adesso possibile aver maturato 7 anni di attività gravosa negli ultimi 10. L’ultima novità che riguarda tale categoria riguarda l’esenzione dall’adeguamento previsto per il 2019, a condizione che abbiano maturato almeno 30 anni di contributi.

Altresì, sono state prorogate di un anno entrambe le forme di anticipo (Ape social e Ape Volontaria) ed è stata inserita la possibilità, per le donne che potranno usufruire dell’accesso all’Ape Social, di beneficiare di una riduzione contributiva pari a 12 mesi per ogni figlio (per un massimo di 2 anni). Per quanto concerne la categoria disoccupati potranno richiedere il beneficio anche i lavoratori con contratto a tempo determinato con almeno 18 mesi di lavoro dipendente nei 3 anni precedenti la cessazione del rapporto.

Infine, per quanto riguarda l’Ape caregiver, viene estesa la possibilità di accedere al beneficio ai parenti e affini di secondo grado conviventi, nel caso in cui genitori e coniugi abbiano compiuto 70 anni o siano affetti da patologie invalidanti.

Anief ricorda che per maggiori informazioni è possibile chiedere una consulenza a Cedan collegandosi al sito internet www.cedan.it o inviando una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

COMUNICATI CORRELATI:

Dirigenti scolastici, negli ultimi quattro anni hanno perso tra il 15% e il 27%: 4.600 euro l’anno

In Italia chi dice donna dice scuola: 82% degli insegnanti e 6 presidi su 10

Edilizia, la metà degli istituti costruiti prima del 1971: oggi due su dieci chiusi o in ristrutturazione

Sicurezza, nel Centro-Italia centinaia di istituti da adeguare: possono accedere al “sisma-bonus”, ma prima i dirigenti devono presentare il Documento valutazione rischi

Edilizia, Udir: il tempo delle 'Scuole Belle' è finito, serve una Governance perché i presidi hanno le mani legate

Anief-Udir: addio al contratto, non ci sono i soldi e ora pure i sindacati che hanno firmato l’intesa sugli 85 euro se ne accorgono

Contratto, la Ministra si impegna ma i lavoratori sono fermi allo stipendio del 2009: questa è l’unica certezza

Nella Legge di Stabilità risorse col bilancino, ma servono 30 miliardi solo per gli stipendi

Stipendi scuola, in arrivo aumenti ridicoli: recupera 2.127 euro di arretrati di indennità di vacanza contrattuale e ottieni 95 euro di aumenti mensili nel 2018

Contratto, pubblicato l’Atto di indirizzo: poco più di un miliardo di euro per oltre un milione di dipendenti porteranno aumenti ridicoli dopo il blocco decennale

Contratto, Miur replica all’Anief: i soldi per gli 85 euro di aumento ci sono. Il sindacato non ci crede: solo per la scuola servono 2,3 miliardi aggiuntivi, li avete chiesti al Mef?

Rinnovo del contratto, dopo il Ponte di Ognissanti riparte l’inutile trattativa all’Aran

Rinnovo stipendio, petizione docenti contro gli aumenti previsti: vogliamo 200 euro netti al mese, diffidiamo i sindacati maggioritari dal firmare per cifre ridicole

Legge di Bilancio al Senato, per la scuola il piatto piange

Legge di Stabilità, per studenti e personale nulla di buono: la riforma Buona Scuola non si tocca e ai dipendenti solo 31 euro di aumento

PA e SCUOLA – Legge di Stabilità, il bluff è servito: da gennaio agli statali 66 euro di aumento anziché gli 85 pattuiti: arretrati scandalosamente bassi, appena 14 euro mensili per 2016-2017 e quelli del 2015 scompaiono

LEGGE DI STABILITÀ – Abolizione trattenuta TFR, rinnovo contratti anche per dirigenti con recupero inflazione, sblocco IVC: gli emendamenti presentati da Anief e Udir, aderenti a Cisal e Confedir

TFR, la Consulta deciderà sulla trattenuta del 2,5% per più di 600 mila dipendenti pubblici‎: la metà sono docenti e Ata

LEGGE DI STABILITÀ – Ddl 4768 alla Camera, giorno decisivo per la presentazione degli emendamenti in V Commissione Bilancio