Cedan

PRESENTA LA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI ENTRO IL 30/09/2022

  • 00Giorni
  • 00Ore
  • 00Minuti
  • 00Secondi

La Certificazione Unica (modello CU, ex CUD) è l’attestazione cumulativa dei redditi di lavoro autonomo, dipendente, da pensione e assimilati che il datore di lavoro o l’Ente pensionistico rilasciano ai lavoratori o pensionati per certificare le somme erogate e le relative ritenute effettuate e versate allo Stato.

COME SI SCARICA LA CU INPS? LE ISTRUZIONI

Dal 16 Marzo, sarà possibile ottenere il modello CU, accedendo al sito INPS (Prestazioni e servizi / Certificazione Unica 2022 Cittadino) con le consuete credenziali (CIE, SPID, CNS), da cui è possibile visualizzare, scaricare e stampare il modello.

Chi non possiede le credenziali per accedere al sito dell’Inps può usufruire delle ulteriori modalità di rilascio previste, ovvero:

–        Posta elettronica certificata (PEC)all’indirizzo: richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it allegando copia del documento di identità;

–        Posta elettronica ordinaria (email) per soggetti non titolari (es: eredi, presentando una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del proprio documento di riconoscimento) all’indirizzo email: richiestacertificazioneunica@inps.it;

–        Chiamando il Contact center (803 164 gratuito da rete fissa o 06 164 164 a pagamento da rete mobile), ad esempio, si può richiedere anche l’invio della CU all’indirizzo di residenza;

–        Attraverso i servizi offerti da Patronati, Centri di assistenza fiscale e professionisti abilitati all’assistenza fiscale.

CASI PARTICOLARI:

I pensionati residenti all’estero possono richiedere la Certificazione unica fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale al numero 0039-06 164164 (abilitato alle chiamate da rete mobile, con costi variabili in base al piano tariffario applicato dal gestore telefonico del chiamante), servizio con operatore attivo dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00 (ora italiana) e il sabato dalle 08:00 alle 14:00 (ora italiana). Per specifiche categorie di utenti (ad esempio, con più di 75 anni o titolari di accompagnamento) è disponibile il servizio “Sportello Mobile”, che consente tra le altre cose anche di chiedere l’invio tramite posta della Certificazione unica. Gli utenti che abbiano ricevuto apposita comunicazione di inserimento nell’iniziativa, possono contattare, al numero telefonico e all’orario indicato nella comunicazione stessa, un operatore della Struttura territorialmente competente e richiedere l’invio della certificazione al proprio domicilio.

 

DELEGA RILASCIO CU 2022 E CONSEGNA AGLI EREDI:

La Certificazione Unica può essere richiesta anche da persona delegata o dagli eredi del titolare deceduto. Nel primo caso, oltre alla delega che autorizza l’INPS al rilascio della certificazione, sono necessarie le copie dei documenti di riconoscimento dell’interessato e del delegato. L’erede deve, invece presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del proprio documento di riconoscimento.

COSA FARE SE IL CUD CONSEGNATO DAL DATORE DI LAVORO (O DALL’INPS) É ERRATO? A CHI RIVOLGERSI? 

In caso di informazioni sbagliate o parziali, l’interessato deve rivolgersi al sostituto di imposta che ha redatto il modello CU e segnalarlo. A fine marzo, l’INPS provvederà a informare l’Agenzia delle Entrate sulle eventuali segnalazioni ricevute in modo tale da rettificare i documenti. Le modifiche apportate alla Certificazione Unica in caso di errori hanno due conseguenze di cui tener conto:

–        la rettifica può richiedere una rideterminazione anche del conguaglio fiscale in capo al contribuente;

–        in caso di utilizzo del modello 730 precompilato sarà necessario modificarne il contenuto sulla base dei dati forniti dall’ultima Certificazione Unica e quindi non potrà essere accettato e inviato senza modifiche.

Per ulteriori informazioni contatta la sede Cedan S.r.l.s. più vicina a te e visita il nostro sito www.cedan.it

Apri chat
1
hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?