Cedan

hai dimenticato a presentare il modello 730? puoi presentare il modello Reddidi Pf

  • 00Giorni
  • 00Ore
  • 00Minuti
  • 00Secondi

Anticipazioni sulla legge di bilancio 2023: in manovra economica prime misure in tema, in attesa di approfondimento.

Secondo le prime indiscrezioni sulla manovra economica 2023 allo studio del Governo Meloni ci sono:


La nuova Nadef

La Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (NADEF) approvata lo scorso 4 novembre ha rivisto al rialzo le stime di crescita del PIL (prodotto interno lordo) per il 2022, portandola dal 3,3% al 3,7%. Ridotta tuttavia la stima per il 2023, che da una crescita prevista dello 0,6% vede una riduzione allo 0,3%, risultato che si allinea a quello degli altri paesi europei.
Sono state invece riviste lievemente al rialzo le previsioni di deficit per il 2024, dal 3,5 al 3,6 % del PIL e per il 2025, dal 3,2 al 3,3 %, a causa soprattutto di maggiori oneri per interessi sul debito pubblico causati dal recente rialzo dei rendimenti di mercato. Il Governo ha deciso per sostenere imprese e cittadini in questo momento di crisi energetica, di mantenere le previsioni di indebitamento al 5,6% per quest’anno, nonostante il miglioramento del PIL, ottenendo così altri 9 miliardi di euro che serviranno a finanziare “la riproposizione dei crediti di imposta a favore delle imprese e il taglio delle accise sui carburanti fino al 31 dicembre in arrivo con il Decreto Aiuti Quater, e ulteriori 30 miliardi per il 2023.


Pensioni

L’ipotesi principale è Quota 41 con 61 o 62 anni. Si tratta di Una formula “cuscinetto” che dovrebbe avere la durata di un anno, permettendo così di contenere i costi e traghettare l’Italia verso il superamento della Legge Fornero

 

Caro bollette 

Sono stati stanziati 22 miliardi che verranno approvati nelle prossime settimane dovrebbero essere usati interamente per sostenere imprese e famiglia contro i rialzi dei prezzi dell’energia.


Reddito di cittadinanza

Il governo Meloni non cancellerà il reddito di cittadinanza ma, la misura verrà rinnovata con qualche novità, la perdita dopo il primo rifiuto di un’offerta di lavoro congrua. Secondo i dati resi disponibili da Anpal, relativi allo scorso giugno, sarebbero 660 mila i beneficiari del reddito “occupabili”. Al momento la normativa prevede un meccanismo di décalage dell’assegno dopo il primo rifiuto. Per far decollare il sistema, il governo lavora per potenziare il sistema dei centri per l’impiego e lavorare per fare incontrare domanda e offerta.


Super bonus

Dalle prime indiscrezioni, potrebbe scendere al 90%, tornando però a includere anche le villette ma nel rispetto di alcuni paletti come le abitazioni principali e il reddito.


Flat tax   

La soglia entro cui applicare la tassa unica al 15% per autonomi e partite Iva sarà estesa dagli attuali 65 mila euro.


Nuova Rottamazione delle cartelle

Allo studio una nuova rottamazione delle cartelle fino a mille euro, dietro il pagamento del 5% su sanzioni e interessi a rate in cinque anni.


Ricordiamo che il testo è una bozza, bisognerà attendere la pubblicazione e l’ufficialità dal governo.


Per ulteriori informazioni contatta la sede Cedan S.r.l.s. più vicina a te e visita il nostro sito www.cedan.it

Apri chat
1
hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?