Cedan

isee in scadenza
attenzione va rinnovato!

  • 00Giorni
  • 00Ore
  • 00Minuti
  • 00Secondi
La DSU è un documento che contiene le informazioni di carattere anagrafico, reddituale e patrimoniale necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare per la richiesta di prestazioni sociali agevolate. Ha validità fino al 31 Dicembre per cui da gennaio è possibile elaborare l’ISEE 2023. Le informazioni contenute nella DSU sono in parte auto dichiarate (ad esempio informazioni anagrafiche, dati sulla presenza di persone con disabilità) ed in parte acquisite direttamente dagli archivi amministrativi dell’Agenzia delle entrate (ad esempio reddito complessivo ai fini IRPEF) e dell’INPS (trattamenti assistenziali, previdenziali ed indennitari erogati dall’INPS).
l’ISEE si può richiedere in qualunque momento dell’anno, quando serve per presentare una domanda di agevolazione, ma chi è già beneficiario di prestazioni a sostegno del reddito come ad esempio il reddito o pensione di cittadinanza, deve presentare l’ISEE entro fine gennaio per confermare di avere i requisiti per continuare a godere del beneficio.
Lo strumento verrà adottato da molti enti pubblici e privati per valutare la situazione economica delle famiglie che intendono richiedere una prestazione sociale agevolata (prestazione o riduzione del costo del servizio).
 
Le prestazioni sociali agevolate collegate all’ISEE, sono:
  • – Prestazioni per il diritto allo studio universitario;
  • – Servizi socio sanitari per disabili;
  • – Servizi socio sanitari residenziali a ciclo continuativo;
  • – Servizi per minorenni;
  • – Dottorato di ricerca;
  • – Altro;
  • – Agevolazioni per servizi di pubblica utilità;
  • – Prestazioni scolastiche (libri, borse di studio, ecc.)
  •  
ATTENZIONE: La documentazione per l’ISEE 2023 (patrimonio mobiliare e immobiliare) deve far riferimento all’anno 2021.
 
 Ricordiamo che successivamente all’Isee ordinario è possibile presentare l’Isee corrente che fotografa il valore Isee del nucleo al momento della presentazione se è peggiorata la situazione lavorativa o economica rispetto a quella di due anni prima, riferimento per l’Isee ordinario. Oltre alla variazione dell’attività di lavoro o di trattamenti assistenziali, previdenziali o indennitari, o una variazione del reddito complessivo del nucleo familiare superiore al 25%, dal 1°Aprile 2023 si potrà richiedere l’Isee corrente anche in caso di una diminuzione del patrimonio (mobiliare e/o immobiliare) del nucleo familiare di oltre il 20% rispetto a quello del 2021 ed ha validità semestrale.
Per ulteriori informazioni contatta la sede Cedan S.r.l.s. più vicina a te e visita il nostro sito www.cedan.it

 

Apri chat
1
hai bisogno di aiuto?
Salve, come possiamo aiutarla?