I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ultime News

Nel luglio 2019 Americo Maresci, dopo aver ricoperto per circa 40 anni l’incarico di Segretario Nazionale, ha costituito un nuovo sindacato, il Seri (Sindacato Enti Ricerca Italiani), diventandone il Segretario Generale. Il Seri oggi conta circa 500 iscritti con netta prevalenza nel CNR e una presenza in ASI e INGV. Ai fini di una piena rappresentatività, il 18 marzo u.s., il Segretario Generale di SERI ha firmato un’intesa con il Presidente Nazionale di Anief (Associazione Sindacale Professionale), Marcello Pacifico, con la quale Seri trasferisce i propri iscritti in Anief

Leggi tutto...

Il premier, Giuseppe Conte, annuncia l’erogazione ai comuni di 4,3 miliardi con anticipo del fondo di solidarietà comunale rispetto alla scadenza ordinaria di maggio. Con apposita ordinanza della Protezione Civile, verranno disposti ulteriori 400 milioni per i comuni da utilizzare in buoni spesa o derrate alimentari. Il premier ricorda la necessità di adottare questo provvedimento di alto impatto e urgenza sociale, affermando che al dolore psicologico, alla sofferenza dei cittadini si affianca per molti di essi la difficoltà a reperire generi alimentari e beni di prima necessità per difficoltà economiche. Dunque, lo sguardo è rivolto a una “comunità nazionale sofferente” e l’intento è creare una catena di solidarietà per raggiungere chi vive difficoltà personali

Leggi tutto...

Caro contribuente,

l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente le informazioni in suo possesso, dandogli così l'opportunità di correggere spontaneamente eventuali errori od omissioni, anche dopo la presentazione della dichiarazione.

In quest’ottica, superando il tradizionale rapporto tra fisco e contribuenti, si favorisce l'adempimento spontaneo in relazione agli obblighi dichiarativi, in linea con analoghe esperienze già avviate in altri paesi e coerentemente con le linee tracciate dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).

Per raggiungere questo obiettivo, l’Agenzia predispone e invia delle comunicazioni per segnalare eventuali anomalie, destinate ad alcune categorie di contribuenti che possono rimediare agli errori o alle omissioni attraverso l’istituto del ravvedimento operoso (articolo 13 del d.lgs. n. 472 del 1997).

Il contribuente, quindi, può regolarizzare la propria posizione mediante la presentazione di una dichiarazione integrativa, il versamento delle maggiori imposte, degli interessi e delle sanzioni ridotte.

Cedan S.r.l.s.

VISTA

la chiusura fino al 5 aprile delle attività in presenza presso tutte le sedi

INFORMA

che i servizi di consulenza Cedan di Caf e Patronato proseguiranno  regolarmente in modalità a distanza (consulenza telefonica, trasmissione  dei documenti a mezzo mail e lavorazione pratiche).

Per info puoi contattarci ai seguenti recapiti:

caf: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  num: 3459971504

patronato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. num: 3938803469

per eventuali info inviare mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Caro contribuente,

Cedan S.r.l.s. informa che l’INPS ha adottato le prime misure precauzionali e preventive, avviando al contempo una campagna informativa mirata a fornire tutte le indicazioni necessarie ai cittadini. L’Istituto ha attivato, pertanto, un Comitato permanente che monitora costantemente la situazione di tutte le strutture territoriali INPS, allo scopo di mettere in atto le procedure più idonee in coordinamento con le autorità competenti.

Leggi tutto...

Caro contribuente,

Cedan s.r.l.s in questa fase di grave emergenza sanitaria del nostro Paese esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori, ai pensionati, a tutti i fruitori dei nostri servizi.

Cedan s.r.l.s.

VISTA

la chiusura fino al 5 aprile delle attività in presenza presso tutte le sedi

 INFORMA

che i servizi di consulenza Cedan di Caf e Patronato proseguiranno  regolarmente in modalità a distanza (consulenza telefonica, trasmissione  dei documenti a mezzo mail e lavorazione pratiche).

Per info puoi contattarci ai seguenti recapiti:

caf: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  num: 3459971504

patronato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. num: 3938803469

per eventuali info chiamare 0917098356 o inviare mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il ministro dell’economia e finanze Roberto Gualtieri, ha firmato il decreto ministeriale recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza dal virus Covid-19. Tale decreto agisce nei confronti degli adempimenti a carico dei residenti nei comuni interessati dalle ordinanze.

Vengono sospesi quindi, tutti i versamenti e gli adempimenti la cui scadenza è compresa tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020. Come indicato nel decreto, vengono sospesi i versamenti delle imposte, delle ritenute e gli adempimenti tributari per i contribuenti e le imprese residenti o che operano nei comuni interessati dalle misure di contenimento del contagio da Coronavirus. La sospensione riguarda anche le cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelle conseguenti ad accertamenti esecutivi.

Pertanto, beneficeranno di questa sospensione fiscale sia i cittadini sia le imprese che risiedono in uno dei comuni considerati zona rossa per il Covid-19.

Si fa presente che, chi ha già provveduto ai versamenti delle imposte o al pagamento delle cartelle recanti l’intervallo 21 febbraio – 31 marzo 2020 non riceverà alcun rimborso, come specificato all’articolo 1 del Decreto del Mef.

Di seguito l’elenco delle zone rosse interessate dalla sospensione:

LOMBARDIA

Bertonico (LO)

Casalpusterlengo (LO)

Castelgerundo (LO)

Castiglione D’Adda (LO)

Codogno (LO)

Fombio (LO)

Maleo (LO)

San Fiorano (LO)

Somaglia (LO)

Terranova dei Passerini (LO)

VENETO

Vo’ (PD)

Si comunica che le attività in presenza saranno sospese da giorno 27/02/2020 al 02/03/2020 incluso.

Restiamo a disposizione per eventuali info : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Patronato : 3938803469  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Caf : 3459971504  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

La legge di bilancio 2020 ha aperto il riscatto della laurea agevolato anche ai lavoratori che temporalmente posizionano i propri periodi di studi prima del 1996: lo ha comunicato l’Istituto di previdenza nazionale, con la circolare n. 6 del 22 gennaio,  la quale fornisce finalmente un decisivo chiarimento sull’interpretazione del riscatto a costi minori, allargando di molto la platea dei possibili beneficiari della misura. Per il riconoscimento ai fini previdenziali, l’Inps ha detto che serviranno oltre 5.200 euro per ogni anno di studi. Anief accoglie con favore l’apertura del Governo a considerare senza distinzioni i periodi di studi universitari svolti, ai fini dell’accesso al riscatto agevolato, chiesto dallo stesso sindacato. Non accetta invece la scelta di considerare quegli anni con il sistema contributivo, perché abbatte ulteriormente l’assegno pensionistico.

Leggi tutto...