I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.

Ultime News

Entro il 28 febbraio si potrà presentare domanda per andare in pensione con almeno 62 anni e 38 anni di contribuiti se maturati entro la data di entrata in vigore del decreto-legge ai sensi dell’articolo 14 comma 7. Le finestre sono sempre quelle previste dall’articolo 59 comma 9 della legge n.449/97, ovvero in pensione dal 1° settembre se maturati i requisiti entro il 31 dicembre. Cedan avvia una campagna informativa aprendo servizi di consulenza nel territorio e organizzando seminari specifici sulla materia, in collaborazione con Eurosofia, nei prossimi giorni. Per info e contatti vai al seguente link.

 

 

La norma potrebbe interessare più di 70 mila docenti, Ata e dirigenti.

Approvata ieri, in via sperimentale, per il triennio 2019/2021, “Quota 100”. Vengono prorogati Opzione donna e Ape sociale e sono stati fissati, fino al 2026, i requisiti per la pensione anticipata e per i lavoratori precoci. La misura consentirà di andare in pensione anticipata maturando, appunto, “Quota 100” con la somma di età (almeno 62 anni) e contributi (almeno 38 anni).

Le finestre per la pensione ‘Quota 100’ sono:

- dal 1° aprile, per i lavoratori del settore privato che hanno maturato quota 100 entro il 31 dicembre 2018;

- dopo una finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti, per i lavoratori del settore privato che maturano quota 100 dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2021;

- dal 1° agosto per i dipendenti pubblici che hanno maturato quota 100 alla data d'entrata in vigore del decreto legge;

- dopo una finestra di sei mesi dalla maturazione dei requisiti, per i dipendenti pubblici che matureranno quota 100 dopo l'entrata in vigore del decreto legge.

Per i lavoratori del comparto scuola, la decorrenza della pensione è dal 1° settembre, in linea con l’inizio dell’anno scolastico (lavoratori scuola ed Afam); è possibile presentare la domanda entro il 28 febbraio 2019 per andare in pensione con quota 100 a partire dall'anno scolastico 2019/2020. In ogni caso, si attendono precise indicazioni da parte del Miur.

Per il Tfs Trattamento di fine servizio per gli statali si parla della possibilità di avere subito l’anticipo di fine rapporto fino a 30 mila euro. Per tutti gli altri casi, diversi, si aspetta ancora la pubblicazione del disposto normativo di cui all’articolo 23.

Consulta a breve il calendario per la partecipazione di Legislazione Scolastica su ‘Quota 100’.

Vuoi andare in pensione con “Quota 100”? Chiedi una consulenza personalizzata al centro Cedan più vicino a te.